CORSI DI RIQUALIFICAZIONE :

14 febbraio 2000 - al via i corsi per Assistente e Funzionario tributario

Forniamo, senza commenti, alcuni stralci della circolare n.150981 della Direzione Generale Affari Generali e del Personale - Servizio II - Divisione IV :

Ogni corso avrà la durata complessiva di dieci giornate d'aula suddivise in 4 moduli didattici, ciascuno della durata di due o tre giorni, da erogarsi nell'arco di un quadrimestre. Alla conclusione di ogni modulo didattico seguirà di regola un periodo della durata di quattro settimane che ogni allievo, utilizzando l'apposito materiale fornito in aula, dedicherà all'autoformazione. In questa attività i candidati saranno seguiti da un tutor.

Sarà compito delle Direzioni regionali, reperire, d'intesa con le Direzioni Compartimentali, le aule occorrenti in relazione al numero dei partecipanti e definire quindi il calendario dei corsi, tenendo comunque presente che l'attività didattica dovrà improrogabilmente concludersi entro il 30 settembre 2000. Il calendario dei corsi dovrà essere comunicato a questa Direzione generale e ai rispettivi Dipartimenti entro il 7 febbraio.

Per esigenze didattiche è prevista la partecipazione di circa 25 discenti per ogni aula. Nella ricerca delle aule occorrerà tener conto che il 3 modulo didattico è diversificato nel senso che le materie trattate sono differenti in relazione alle pecularietà di alcuni settori dell'Amministrazione Finanziaria.

1 Modulo

Prima giornata :

Introduzione al progetto; l'Amministrazione Finanziaria e le recenti riforme; sistema di applicazione dei tributi; dichiarazioni e denunce: effetti verso l'Amministrazione Finanziaria.

Seconda giornata :

Liquidazione ed autoliquidazione; poteri istruttori degli uffici e controlli; riscossione volontaria e coattiva; tecniche relazionali e di comunicazione nell'esercizio delle funzioni amministrative (rapporti tra uffici e contribuenti).

Si ricorda che andranno rilevate le presenze in aula dei candidati.

I corsi andranno organizzati anche in località diverse dal capoluogo di regione, allo scopo di evitare ai candidati gravosi trasferimenti dalla sede di servizio a quella di svolgimento dell'attività didattica.

Sarà opportuno distribuire nel tempo la partecipazione ai corsi di candidati provenienti dal medesimo ufficio, per evitare che l'operatività degli uffici possa ricevere pregiudizio dalla contestuale convocazione di un sensibile numero di dipendenti.

Gli impiegati che per ragioni di servizio (trasferimenti, comandi e distacchi) o per espletamento del mandato politico-amministrativo o sindacale operano in regioni diverse a quella in cui sono organicamente assegnati potranno, a domanda, seguire i corsi di riqualificazione nelle regioni ove svolgono la propria attività, fermo restando che l'esame finale dovrà essere sostenuto nella regione di destinazione in base alla graduatoria.

Le direzioni regionali individueranno, d'intesa con quelle compartimentali, i formatori, selezionando soggetti che, oltre ad avere una approfondita conoscenza della materia oggetto d'insegnamento, sappiano esporla con chiarezza e siano dotati di attitudine alla comunicazione didattica. Ai formatori sarà corrisposto il compenso previsto per i docenti della Scuola Centrale Tributaria.

Contestualmente alla designazione dei formatori, le Direzioni regionali. D'intesa con quelle compartimentali, procederanno all'individuazione dei tutor che seguiranno lo svolgimento dell'attività didattica e assisteranno i candidati nell'attività di autoformazione, organizzando, al di fuori dell'orario di servizio, apposite riunioni presso sedi di ufficio il più possibile vicino agli interessati. Ogni tutor potrà seguire al massimo, 71 allievi. Gli incontri, destinati all'esame delle materie trattate e ai necessari chiarimenti, si svolgeranno con cadenza settimanale e avranno la durata massima di tre ore. Per ragioni didattiche ad ogni incontro non dovranno partecipare più di 25-30 discenti. Infine il tutor dovrà esprimere una propria valutazione circa il grado di preparazione acquisita dai candidati.

Ai tutor sarà corrisposto un compenso per ogni allievo seguito. L'entità del compenso verrà stabilita con provvedimento della Scuola centrale tributaria.